pasw

Porte Aperte Sul Web nasce nel 2003 come comunità di pratica promossa dall’Ufficio scolastico regionale per la Lombardia; inizialmente è formata da docenti delle scuole lombarde che condividono l’esigenza di fare parte di un ambiente basato sui principi fortemente collaborativi e di condivisione delle conoscenze e delle competenze nell’ambito della comunicazione web.
Nata con l’obiettivo di supportare le scuole nella costruzione e gestione di siti accessibili, ha nel tempo allargato il suo campo di interesse alle diverse forme della comunicazione digitale (siti, documenti, materiale didattico, presentazioni, social network), mantenendo la centralità dell’universalità della comunicazione che, se vuol e essere realmente pubblica e disponibile, non deve escludere nessuno dalla sua fruizione.
Nel tempo allarga il suo raggio di azione aprendosi alla partecipazione di docenti e personale amministrativo di tutte le regioni italiane e diventa punto di riferimento per la realizzazioni di siti web istituzionali rispettosi delle norme relative all’accessibilità, alla trasparenza e agli altri obblighi normativi in materia di siti web della pubblica amministrazione. Inoltre, attraverso una fitta rete di condivisione sui canali social, fornisce supporto quotidiano e in tutto l’arco della giornata alle scuole che utilizzano i suoi modelli di sito realizzati con i CMS open source Drupal, Joomla e WordPress.
Realizzati con il materiale fornito gratuitamente dalla comunità, sono attivi 1000 siti scolastici (Vedi la mappa)

(dal sito di Porte Aperte Sul Web)

Sul web sono ancora disponibili tracce della storia della comunità come, ad esempio, in questa pagina: http://www.porteapertesulweb.it/inizio/iniziare.htm

Porte aperte sul web oggi

  • Promuove e supporta il personale della scuola, amministrativo e docente, che all’interno dell’istituto si occupa della gestione e dell’utilizzo del sito scolastico
  • Rende disponibili modelli di sito aggiornati e allineati con la normativa italiana, realizzati con CMS open source e rilasciati con licenza GPL, adatta alla diffusione e al riuso
  • Produce e condivide materiale informativo, videotutorial e guide per la realizzazione dei siti scolastici con licenza Creative Commons
  • Organizza eventi di formazione/aggiornamento/approfondimento rispetto alle novità normative e alle soluzioni tecniche per l’implementazione di nuove funzionalità

Nel 2016 si costituisce la "Rete PASW": da comunità di pratica a rete interregionale di scuole.

Perché una rete Pasw

  1. Considerato lo sviluppo su base nazionale della comunità di pratica Porte aperte sul web, che supporta le scuole di ogni regione italiana nella costruzione di siti scolastici accessibili e a norma;
  2. Apprezzate le caratteristiche dei materiali prodotti, adottati da scuole appartenenti a tutte le regioni italiani e diffusi con licenze Creative Commons (guide, tutorial e materiali a supporto) o GPL General Public License(modelli di sito, temi e plugin);
  3. Condivisa la scelta di concorrere alla costruzione di ambienti basati su principi fortemente collaborativi e di condivisione delle conoscenze e delle competenze nell’ambito della comunicazione web;
  4. Considerata la necessità di ogni scuola di disporre di materiali collaudati e aggiornati e di disporre di un servizio di supporto professionale continuativo e garantito;

nasce la necessità di formalizzare una realtà così diffusa in un soggetto giuridico solido e indipendente.


Le informazioni sulla Rete PASW e su come aderire sono disponibili al seguente link: 

la Rete PASW