La community di Joomla per la scuola nasce, quasi casualmente, nel 2014 per consentire il confronto e il dialogo tra chi utilizza questo CMS per la realizzazione di siti scolastici.
Nel gennaio del 2014, infatti, Pietro Campanile e Antonio Todaro creano il gruppo facebook "PASW: Joomla per la scuola e le PA" per avere un ambiente di condivisione dedicato a Joomla! e per sfruttare tutte le caratteristiche positive che il social network in esso racchiude: supporto immediato per gli utenti, chat di gruppo, condivisione di files, ampia possibilità di interazione, ampia diffusione territoriale.

banner gruppo facebook

Le regole di gruppo sono subito definite nella "dichiarazione d'intenti" che qui vogliamo riportare per chi vorrà aderire al gruppo:
"Il presente gruppo nasce sulla base dei principi che animano la comunità di pratica di PORTE APERTE SUL WEB, della quale si condividono le logiche di scambio di informazioni e di comunione dei saperi.Il gruppo vuole rappresentare uno spazio più ristretto per tutti coloro che utilizzano Joomla per la redazione di siti scolastici o della PA. Non sarà consentito il riferimento a siti o prodotti commerciali realizzati dai membri del gruppo o altra forma di pubblicità mirata al raggiungimento di interessi commerciali. L'iscrizione al gruppo comporta la piena condivisione di questi intenti: non saranno accettate nuove richieste di iscrizione quando queste provengono da utenti identificati da nick name; non sono consentiti scambi di opinioni che possano ledere la dignità delle persone. Qualora gli amministratori del gruppo individuassero comportamento ritenuti, a loro insindacabile giudizio, non rispettosi di quanto qui dichiarato, sarà loro facoltà rimuovere gli utenti responsabili. Gli amministratori del gruppo potranno modificare le impostazioni di privacy o rimuovere il gruppo senza preavviso. La richiesta di iscrizione al gruppo è considerata quale manifestazione di accettazione di quanto qui dichiarato." 
In quel periodo lo sviluppo di Joomla per i siti scolastici era in una fase di stallo, non si avevano a disposizione aggiornamenti significativi del template, i componenti da adattare al mondo dei siti scolastici erano quasi assenti, non c'era nessun plugin o struttura che consentisse di avere una sezione di Amministrazione Trasparente a norma, l'albo online necessitava di una doppia installazione: molti utenti erano in procinto di cambiare CMS e all'orizzonte non si vedevano tracce di sviluppo.
Da quel gennaio, molte cose sono cambiate e molte sono le prospettive di sviluppo: abbiamo presentato nuovi modelli di siti scolastici, avviato collaborazione con sviluppatori e programmatori importanti, partecipato a SMAU e ritornati alle Giornate Aperte Sul Web con workshop dedicati. Da giugno 2017 abbiamo attivato, grazie a ciò che Porte Aperte Sul Web rappresenta oramai a livello nazionale, una stretta collaborazione con il Team per la Trasformazione Digitale per l'implementazione di SPID e per la realizzazione del nuovo modello di sito scolastico basato sulle linee guida di design. 
Nasce così l'esigenza di avere un sito di supporto, diverso da quello finora utilizzato: ci eravamo concentrati sul sito "demo" per consentire alle scuola di effettuare il download dei quickstart mentre adesso vogliamo diffondere le informazioni relative alla nostra community anche attraverso il portale web oltre che mediante il gruppo facebook: l'intento è, inoltre, quello di utilizzare anche bot telegram e un canale twitter per informare la nostra utenza; in questi anni, infatti, tantissime scuole si sono aggiunte agli istituti che già utilizzavano il modello Joomla! di Porte Aperte Sul Web per realizzare il sito scolastico ed è nostra intenzione coinvolgere sempre più utenti della community nel realizzare tutorial, raccontare esperienze, indicare suggerimenti e fornire supporto ai tanti colleghi che nelle scuole italiane si occupano dei siti web creati con Joomla!.

5 agosto 2017

A.T.